POMODORO: 3 WAYS TO COOK

La mia verdura preferita dell’estate? Senza ombra di dubbio il pomodoro! Fin da bambina l’ho sempre adorato e tuttora ne mangio in quantità industriale, da giugno a settembre! Con la differenza che, se prima mi limitavo a tagliarlo in insalata o ad utilizzarlo per preparare il sugo per la pasta, ora cerco di trovare delle ricette un po’ più originali per assaporarlo!
Quelle che vi propongo oggi sono rapide, fresche e buone da gustare!
1) LA BRUSCHETTA

pomodoro.le.bruschette
Essendo andata in vacanza in Toscana ed amando la cucina di questa regione, non poteva mancare assolutamente la bruschetta!!
Oggi vi propongo quella al pomodoro ed una sua variante: la bruschetta pizzata.

pomodoro,bruschette,ingredientiIngredienti:

Pomodoro
-pane da bruschetta
-aglio
-olio e.v.o.
-pepe
-basilico
Per la bruschetta pizzata, in aggiunta:
-olive
-capperi
-mozzarellapomodoro,la-bruschetta-tradizionale

Preparazione:
Mettete a tostare il pane dentro il forno; nel frattempo tagliate a piccoli pezzi il pomodoro (che volendo potete prima sbucciare), spezzettate qualche foglia di basilico e condite il tutto con olio e.v.o., sale e pepe.
Se volete preparare la bruschetta pizzata, dovrete tagliare anche olive, capperi e mozzarella e aggiungerli agli altri ingredienti, condendo poi il tutto, come sopra indicato.
Una volta tostato, sfregate sulla superficie del pane un po’ d’aglio (la quantità varia a seconda del vostro gusto) e per finire aggiungete velocemente la farcitura già preparata: le bruschette al pomodoro vanno servite calde e croccanti!
Per ultimare le bruschette pizzate dovrete, una volta aggiunti tutti gli ingredienti, rimetterle in forno per qualche minuto in modo da far sciogliere la mozzarella! Anche questa bruschetta va servita appena sfornata!pomodoro.la.bruschetta.pizzata
2) LA PANZANELLA

pomodori.la.panzanella..
Altra ricetta di origine Toscana, l’ho mangiata per la prima volta quest’estate, e me ne sono subito innamorata!

pomodori.panzanella-ingredienti.Ingredienti:

pomodoro
– cetriolo
– cipolla rossa di Tropea
– pane raffermo
– olio e.v.o.
– pepe
– sale
– aceto di mele (o di vino bianco)
– qualche foglia di basilico

Preparazione:pomodoro.la.panzanella,
Se temete che la cipolla vi possa appesantire la digestione, la prima cosa che dovrete fare è tagliarla a fettine sottili e metterla a bagno nell’ acqua, cui avrete aggiunto un pochino di aceto di mele, per circa un’oretta, in modo che perda le sostanze più indigeste.
Bagnate, fintanto che non si ammorbidisce, il pane raffermo tagliato a cubetti con una miscela composta di acqua ed aceto di mele (un cucchiaino di aceto di mele per ogni bicchiere d’acqua).
Tagliate a fette molto sottili o a cubetti piccoli il pomodoro e il cetriolo e spezzettate il basilico.
Unite al pane questi ingredienti e la cipolla che avrete scolato e condite il tutto con olio, sale e pepe: aggiungete altro aceto di mele nel caso in cui si sentisse poco.
Prima di servirla, dovrete lasciare la panzanella a riposare in frigo per almeno due ore.
3) IL GAZPACHO

pomodoro.il.gazpacho
Questa zuppa di origine spagnola è perfetta per l’estate: servita quasi ghiacciata rinfresca e non appesantisce, ed è ideale sia per un rapido pranzo che come entrée alla sera! Anche se gli ingredienti sono molto simili a quelli della panzanella, vedrete come il risultato sia completamente diverso!

pomodoro.gazpacho.ingredienti
Ingredienti:
pomodoro
– peperone
– zucchina
– cipolla rossa di Tropea
– cetriolo
– zucchina
– un po’ di pane raffermo
– olio e.v.o.
– sale
– pepe
– aceto di mele
Preparazione:

pomodoro.il.gazpacho..
Tagliate a cubetti i pomodori e i cetrioli previamente sbucciati, la cipolla e il peperone. Ammorbidite, bagnandolo con dell’acqua, il pane raffermo e frullatelo insieme alle verdure, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo (eventualmente servitevi di un mixer). Fate riposare in frigo fino a completo raffreddamento.
Se vi piacesse una zuppa più corposa, potreste decidere di aggiungere un po’ di cubetti di verdure tenuti da parte a questo scopo.
Per rendere il gazpacho ancora più fresco, invece, potrete aggiungere qualche cubetto di ghiaccio.

FacebookTwitterGoogle+PinterestTumblrCondividi